Articolo pre-assegnato
Si è verificato un errore Riprova più tardi
Torna al menu

AIRSTOP SPRINT

AIRSTOP SPRINT
LOGICO_FR_Innenraumemission_A+ LOGICO_EC1plus
Speciale adesivo ad asciugatura rapida e inodore per la sigillatura ad elasticità permanente di giunti, collegamenti di strutture e sovrapposizione di giunzioni di freni al vapore nelle costruzioni a secco e per es. nel montaggio di serramenti e porte. Temperatura di lavorazione: a partire da - 5°C

Disponibile nelle seguenti dimensioni

Numero articolo Contenuto - ml Contenuto cartone Lista di richiesta
3SPRINT310 310 ml 20 Stk
3SPRINT600 600 ml 20 Stk

Destinazione d'uso

  • Per chiudere a tenuta le sovrapposizioni, le giunzioni e i raccordi di pellicole e pannelli

Vantiaggi

  • Elevata adesione iniziale dei fogli appena incollati
  • Vasto spettro di incollaggio (legno, pietra, cemento, gesso, metalli vari)
  • Resistente al gelo sino a –30°C e lavorabile da –5°C
  • Non richiede preparazione del fondo
  • I collegamenti allentati possono essere riassemblati grazie alle caratteristiche autoadesive
  • Veloce stabilità funzionale delle pellicole
  • Lavorazione senza listello di pressione
  • Non sgocciola

Dati del prodotto

Per garantire la tenuta all‘aria ed al vento dell’involucro dell’edificio, i materiali delle pellicole o dei pannelli previsti a tale scopo devono essere sigillati in modo permanente sulle sovrapposizioni, le fughe, le connessioni e gli attraversamenti. La mastice SPRINT AIRSTOP è una pasta sigillante adesiva per la sigillatura permanentemente elastica ed a tenuta d’aria di fughe, connessioni di elementi costruttivi e giunti sovrapposti nella ristrutturazione a secco (ad esclusione delle zone piscina)
Composizione
dispersioni modificate di polimeri acrilici
Proprietà della pellicola
permanentemente elastica, autoadesiva
Colore
Beige
Densità - g/cm³
1.17 g/cm³
Termostabilità
-30 °C
Termostabilità
60 °C
Temperatura di lavorazione
-5 °C
Temperatura di lavorazione
35 °C
Tempo di indurimento
2 giorni (in base all’assorb. del mat.)
Immagazzinabilità
+15°C - + 25°C
Stoccaggio
12 mesi, nella confezione originale chiusa, luogo asciutto, non esposto al sole

Direttive di lavorazione

DESCRIZIONE

Dispersione polimerica in acrilato, autoadesiva, ad elasticità permanente.
DESCRIZIONE

FORZA ADESIVA

Il mastice SPRINT AIRSTOP assolve la funzione della chiusura a tenuta, non quella di un accoppiamento di forza. I freni al vapore ed altre pellicole devono essere sempre messi in sicurezza (meccanicamente) con graffe, listelli oppure similari.
FORZA ADESIVA

TECNICA DI INCOLLAGGIO

A seconda dell’irregolarità del substrato applicare come un cordone da 4 - 8 mm sulla superficie adesiva asciutta, priva di polvere e grasso, del freno / della barriera al vapore oppure al materiale da costruzione, senza soluzione di continuità. Successivamente si congiunge la pellicola con cappio per lo scarico della trazione e la si fissa premendo leggermente (il cordone non deve essere appiattito, ma deve mantenere uno spessore > 1 mm). Non sollecitare la colla a trazione prima che si sia asciugata.
Il materiale da costruzione deve vantare una capacità di assorbimento sufficiente per garantire l’indurimento totale e, quindi, la funzione del mastice adesivo. In presenza di maggiori umidità dei materiali da costruzione prima dell’indurimento totale delle colle, nel singolo caso occorre adottare misure adatte per preparare i materiali (per es. riscaldamento, pre-asciugatura della superficie adesiva / della colla). All’interno garantire una ventilazione sufficiente affinché l’intensa formazione di condensa non impedisca l’indurimento totale della colla.
Per incollare su substrati non assorbenti, come per es. trave in calcestruzzo, rivestimenti in lamiera, piastrelle in ceramica oppure materiali ad elevata umidità, occorre operare nel procedimento di incollaggio di contatto. In tal caso applicare il mastice sul rispettivo materiale da costruzione e sulla pellicola. Ad asciugatura avvenuta (16-20 h) si congiunge la pellicola nel procedimento di incollaggio di contatto. Richiamiamo l’attenzione sul fatto che, in caso di utilizzo di pellicole aperte alla diffusione del vapore, il materiale da costruzione deve, per l’appunto, rispettare i parametri di cui sopra.
La proprietà autoadesiva-elastica della colla consente di ricongiungere collegamenti allentati.
In caso di incollaggi all’esterno occorre garantire l’esclusione di un carico d’umidità intenso dovuto per es. alla pioggia continua, al deflusso dell’umidità. Occorre evitare un’umidità dell’aria in costante aumento, per es. la piscina oppure altri servizi igienico-sanitari. Analogamente occorre prevedere misure adatte che escludano l’influenza dell’umidità continua anche sul mastice adesivo indurito. Le superfici dei materiali, per quanto possibile asciutte e prive di polvere, sono la premessa per un incollaggio ottimale sui materiali da costruzione.

RIMOZIONE DEL MASTICE

umido: pulire con acqua; polimerizzazione completata: poggiare un panno imbevuto con detergente per colla e lasciar agire. Successivamente è possibile rimuovere il mastice.

SMALTIMENTO

Non deve essere smaltito con i rifiuti domestici. Non immettere nella fognatura.